Per cuocere le patate, quanto tempo ci vuole

Per cuocere le patate, quanto tempo ci vuole

Quanto tempo ci vuole per cuocere le patate.

Per cuocere le patate dopo averle lavate e spazzolate, mettetele all’interno di una pentola con acqua fredda e salata. I tempi dipendono dalla grandezza della patata: più sono grandi e maggiore sarà l’attesa.

Non tutti sanno che la patata contiene una discreta quantità di antiossidanti, Vitamina C e sono efficaci per limitare gli effetti nocivi dei radicali liberi. Quindi oltre ad essere buone sono anche salutari.

Cuocere le Patate

L’acqua bolle tra i 10 ed i 15 minuti , (se avete una cucina ad induzione molto meno), quindi ai tempi di cottura dovrete aggiungere almeno quei 10 minuti per far raggiungere i 100° all’acqua.

La cottura della patata inizia anche prima della ebollizione

Mediamente una patata piccola necessita di 15 minuti di bollitura se sbucciata, 4 minuti in più con la buccia.

La patata senza buccia potrebbe però rompersi e sfaldarsi durante la cottura, per cui è consigliabile attendere qualche minuto in più per un miglior risultato.

Se le patate non vi servono intere perchè dovrete spremerle ad esempio per fare un purè, non c’è bisogno di lasciare la buccia, eper far prima, potreste anche tagliarle a tocchetti.

Questo trucco vi permetterà di guadagnare molto tempo.

C’è quindi una relazione tra le dimensioni della patata ed il tempo di cottura, quindi se avete fretta, sbucciatele prima e tagliatele a pezzi.

Le patate più grandi e di consistenza più dure, possono necessitare fino a 20 minuti di tempo per essere cotte a puntino.

Per capire quando la patata è pronta basta infilarci una forchetta, se riesce ad arrivare senza difficoltà al centro vuol dire che è cotta.

Se avete molta fretta potete metterle nella pentola a pressione e in 10 minuti saranno cotte.

Le patate lesse sono l’ingrediente principale di tantissime ricette, dagli gnocchi, alle crocchette, al Gateau di patate, fino al classico purè.

Alcune ricette con le patate lesse e non dal sito nonsprecare.it potrebbero offrire molti spunti.

redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre + 7 =